Zarskoe selo (Pushkin)

Casettadipietroilgrande

Depositphotos_264725932_xl-2015
Depositphotos_202407780_xl-2015
Depositphotos_137591996_xl-2015
2

Tra le residenze estive degli imperatori russi una delle più famose è Zarskoe selo, fondata all’epoca di Pietro il Grande. Cantata dal poeta Aleksandr Pushkin, dal 1937 la residenza porta il suo nome. In questa residenza si trova il palazzo di Caterina che attira i turisti da tutto il mondo che vogliono vedere con i propri occhi «l’ottava meraviglia al mondo» сioè la famosa Sala d’Ambra. Il palazzo è acclamato come uno dei capolavori artistici e architettonici del XVIII secolo, simbolo dell’epoca di Elisabetta, l’epitome dell’esuberanza barocca. La residenza stupisce per le proprie dimensioni e la ricchezza degli interni: la facciata del palazzo è lunga 300 metri! È anche famosa per la cosiddetta infilata d’oro delle sale barocche.

Zarskoe selo viene spesso chiamata «la città delle muse». Il nome di questo insieme di palazzi e parchi già di per sé serba una moltitudine di felici ricordi. In esso è riflessa la perfezione dei parchi e dell’architettura, l’aureola solare della poesia russa, lo splendore cerimoniale dell’autocrazia da tempo caduta.

Venite a vedere questo «magnifico palazzo con il massimo di decorazioni degno della zarina di un immenso impero» la cui magia non si può descrivere a parole.